image/svg+xml

Come iniziare a scrivere col metodo dell'atterraggio


SCRIVERE con facilità è una questione di ALLENAMENTO e come tutti gli allenamenti ha bisogno di un accurato e immancabile riscaldamento.

Nel campo del Fitness questa affermazione è nota ed è risaputo che per qualunque attività tu voglia svolgere, che sia agonistica o amatoriale, dovrai comunque riscaldarti altrimenti i tuoi muscoli potrebbero risentirne parecchio. Non puoi iniziare a correre e basta.

Ecco, questo processo da rispettare è valido anche per la scrittura.
Molti scrittori e scrittrici si trovano bloccati proprio nel momento dell'attacco, non sanno come iniziare a scrivere, né da dove.
In ogni caso, le prime cose che scriviamo sono quasi tutte da riscrivere o revisionare proprio perché occorrerebbe prendersi un momento per entrare dentro di noi, per prepararci alla scrittura e per riscaldarci.
Accedere alla fase della comunicazione scritta lasciando quella orale, non è sempre un processo immediato. In questo articolo cercherò di spiegarti come puoi condensare quell'allenamento che precede l'atto della scrittura vero e proprio, mettendo in atto un semplice metodo: il metodo dell'atterraggio. Può sembrare una semplice scaletta ma è qualcosa di più. Questa tecnica è capace di fungere da ponte tra le due modalità, quella scritta e quella orale e soprattutto è capace di fornirti dei punti di appoggio per iniziare a scrivere. 

Facilitare la creazione degli "attacchi" è fondametale perché poi una volta che hai iniziato a scrivere puoi tranquillamente proseguire.

Ti invio a continuare la lettura di questo articolo se:

  • Anche a te capita di non sapere come fare per iniziare a scrivere
  • Anche tu hai problemi con quell'attacco mancante che sempre ti frega perché non arriva
  • Anche tu hai tanti concetti in testa e non sai da dove iniziare

Se almeno una di queste affermazioni riguarda la tua situazione... allora puoi provare questo piccolo trucco: il riscaldamento della penna tramite l'atterraggio dei pensieri.

  1. Usa un foglio bianco e una biro
  2. fissa sulla carta 3 o più punti principali del tuo argomento, capitolo, testo, pezzo da scrivere
  3. usa quegli stessi appunti come fossero una sequenza, non necessariamente da seguire nell'ordine per iniziare a scrivere 

Quando dico che questa tecnica non è propriamente una scaletta, intendo dire che quei punti non sono semplicemente cose da narrare in quell'ordine o da usare per scrivere in quella esatta sequenza.  Sono piuttsto dei punti di appoggio per i tuoi pensieri: una vera e propria base di atterraggio delle parole importanti.
Puoi fissare sul tuo foglio bianco da 3 a 10 parole che per associazione o per stimoli creativi sono capaci di riassumere quello che vuoi dire. Queste parole (questi pensieri o associazioni appoggiati sulla carta) fanno sì che tu abbia dei punti di decollo per la tua scrittura.


Questa tecnica funziona molto bene per le persone che si rivolgono a me a causa di un blocco dello scrittore molto preciso che si riassume proprio così: non riesco a trovare l'attacco giusto per iniziare a scrivere.
Non appena chiedo a queste persone di contattare l'argomento e appoggiare sul foglio alcune parole capaci di riassumere quanto mi hanno appena detto circa l'argomento in questione, allora quei pensieri sul foglio diventano davvero funzionali per scrivere ma... finché non ci provi, queste restano solo parole.

Fammi sapere se questo metodo ti funziona e, come sempre, ti auguro una buona scrittura. 

Mi piace ricordare che questi sono solo spunti operativi o stimoli esterni. Se vuoi saperne di più, se vuoi allenare la tua scrittura con un coach, se vuoi connetterti con il tuo punto di vista più interessante, con la tua vera voce creativa, o se vuoi seguire un metodo di mentoring capace di aumentare la produttività... insomma, se vuoi farlo insieme a me: contattami per una consulenza gratuita così che io possa capire quel è esattamente il tuo blocco o quello che ti sta impedendo di portare a termine la scrittura del tuo libro e fornirti delle soluzioni ad hoc per la tua produttività.

“Non essere uno scrittore qualunque, sii uno scrittore mago”

Hai già avuto modo di leggere il mio libro "Lo scrittore mago"? Guida pratica al processo alchemico per trovare la tua vera voce creativa? Puoi trovarlo qui.

Loretta Sebastianelli

Mentore e Writer Coach

Autrice di 15 libri, tra cui Lo scrittore Mago e la Scrittura Introspettiva.

Mi occupo da più di dieci anni di formazione e mentoring.

Ho ideato e sperimentato decine di corsi di scrittura: creativa, motivazionale, introspettiva ed evolutiva.

Attraverso corsi di formazione e servizi di scrittura professionale aiuto scrittori, poeti e liberi professionisti a progettare e scrivere il proprio miglior libro. Aiuto inoltre, tutte le persone che vogliono utilizzare la scrittura come maggiore strumento di conoscenza per accrescere il proprio cammino evolutivo. 

Pubblico regolarmente dal 2006: narrativa, poesia, manualistica e libri per bambini.