image/svg+xml

Il metodo della creatività canalizzata per scrivere più libri simultaneamente


DOMANDA n. 1
Cosa significa esattamente che "Lo scrittore deve potere e sapere scrivere di tutto"?

Significa, tra le varie cose, poter diventare uno scrittore su commissione? Significa diventare più proliferi?

DOMANDA n. 2
Scrivere più libri insieme è possibile? E se sì, come puoi farlo senza cadere nella trappola del Multitasking? 

ASSUNTO
Di tutti i corsi di scrittura creativa che a mia volta ho frequentato da discente, una cosa mi è rimasta particolarmente impressa, ovvero la frase: "lo scrittore deve poter e saper scrivere di tutto". E poi c'è un concetto che ho trovato interessante ma non sposabile per quanto mi riguarda ed è questo qui: "fai la scaletta organizzativa di un unico libro alla volta".


Se in minima parte posso essere d'accordo con queste affermazioni, dall'altra posso dire che questi punti di partenza mi generano una particolare antipatia. Voglio dire che mi piace vedere la questione in un altro modo e cioè in questo modo...
Per me il punto non è "saper scrivere di tutto in termini di contenuti" o "scrivere necessariamente un solo libro alla volta".
Per me, per la mia creatività sempre in movimento, il punto è "saper scrivere connessi" e con questo  intendo proprio "connessi con la propria creatività". Per lo stesso motivo, l'altra cosa importante è "poter incanalare i miei stimoli creativi nel percorso più giusto" e questi sono gli assunti che cercherò di dimostrare in questo articolo.

TESI neutra di partenza (la più conosciuta)
Saper scrivere di tutto significa, tra le altre cose, essere più proliferi ma quel saper scrivere di tutto si riferisce al saper scrivere "qualunque genere" come anche "qualunque argomento", l'importante è che lo si faccia UN LIBRO ALLA VOLTA. Solo procedendo così, infatti, si può arrivare al risultato/premio promesso che è questo qui: 

1) lo scrittore che sa scrivere di tutto (magari anche su commissione) lavora di più, produce più testi e guadagna di più.

2) lo scrittore che scrive di tutto raggiunge target diversi e quindi genera più libri (ma sempre uno alla volta) e più guadagno.

Di nuovo dico che posso essere più o meno d'accordo ma... c'è un MA.

TESI personale
Il mio essere prolifera non dipende dalle commissioni, né dal saper scrivere qualunque genere/argomento per qualunque target. Soprattutto, la mia produttività non è legata al fatto di dover scrivere un solo libro alla volta.

Il mio essere prolifera in termini di produzione letteraria dipende dal fatto che scelgo sempre cosa scrivere, a cosa lavorare e in quale momento farlo (anche a seconda del mio stato d'animo) in modo da portare avanti più libri alla volta, di solito 2 o 3.

Mi spiego meglio.

ESEMPI a supporto della tesi personale
1) Quando sono particolarmente ispirata o fortemente coinvolta (emotivamente, dico) scrivo POESIA e devo farlo perché altrimenti se in quello stato mi mettessi a lavorare ad un romanzo o ad un saggio, finirei per "cadere" nella trappola della prosa poetica e questo non andrebbe bene.

2) Quando finisco un'aula o studio per preparare una lezione o quando concludo una consulenza, sento invece di avere lo stile giusto e le parole giuste per lavorare al MANUALE/SAGGIO di turno.

3) Quando voglio scrivere in modo creativo e giocare con gli intrecci o la narratologia, o quando voglio trasformare le esperienze della mia vita in fiction... allora riprendo la mia scaletta programmata e porto avanti un capitolo del ROMANZO del momento.

Questo tipo di organizzazione per me funziona anche se differisce dalla scaletta organizzativa focalizzata su un solo libro/genere.

TEORIA personale derivata
Assunti, tesi ed esempi personali non stanno ad indicare che anche io posso scrivere qualunque cosa come lo scrittore su commissione o che un metodo sia migliore di un altro. Quanto scritto fino ad ora è basato sulla mia esperienza e sta ad indicare che scegliendo dove incanalare la creatività riesco ad essere produttiva ed appagata dall'atto creativo e, soprattutto, sta ad indicare che -a differenza del metodo tradizionale- riesco a scrivere più libri in una volta. E questo è il mio focus di riferimento.

CONCLUSIONE
Quando mi connetto con il mio stato d'animo e la mia esigenza di scrittura (che non è sempre uguale), sicuramente mi può capitare di scrivere anche un testo poetico al giorno o a settimana. E quindi, ad esempio, a volte e di proposito, evito di scrivere poesia per far sì che il mio stile narrativo e il mio linguaggio siano puliti dalla prosa poetica, in modo da concentrarmi sul romanzo o sul saggio che voglio finire. Altre volte invece, come dicevo in apertura, faccio il contrario per scaricare il mio coinvolgimento emotivo.


Per concludere, quindi, posso dire che lo scrittore deve essere così abile da imparare a governare le proprie attitudini, il proprio stile e il proprio stato d'animo in modo da canalizzare il tutto nel modo migliore. Fare questo permette di aumentare la produttività letteraria, sempre che questo sia tra i tuoi intenti. Se lo è, puoi fare come indicato nel modo che segue.

Il METODO della creatività canalizzata per SCRIVERE più libri SIMULTANEAMENTE in 3 PASSI

1. dedica un folder solo ai tuoi progetti di scrittura. Usa delle cartelline sacco forate o meglio ancora dei portalistini per dividere il materiale relativo a ciascun progetto.

2. Scegli il genere di libro/libri che vuoi scrivere e imposta la prima scaletta di ciascun libro o le basi della tua idea o il titolo o il primo materiale che hai a disposizione.

3. Fissa sulla tua agenda del tempo da dedicare alla scrittura e poi -giornalmente- dedica quello stesso tempo al progetto che risulta essere più in linea con il tuo stato d'animo e con la tua creatività del momento.

Prova questo metodo e fammi sapere se funziona. A mio avviso, in questo modo il rischio di restare bloccati nella tela del blocco dello scrittore viene ridotto. Può sembrare un'affermazione controintuitiva ma se scrivi seguendo le tue emozioni hai sempre qualcosa da scrivere e questo è innegabile. 

E tu? A cosa stai lavorando in questo preciso momento?
La mia cartellina dei progetti è organizzata così:

- sto curando un settimo libro di poesie che prosegue mooooolto, molto lentamente -per scelta-. Ovvero scrivo poesia solo se devo pulire lo stile o lasciare sul foglio qualche canto o lamento particolarmente forte.

- sto curando il mio terzo romanzo che prevedo di finire il prossimo anno perché al momento ho iniziato a lavorare su un manuale che racconta la mia esperienza in aula sul tema del cambiamento e dell'unicità. Per ora il terzo romanzo ha un incipit, le schede personaggio e la trama. Manca la parte operativa.

- come anticipato sopra... sto curando un manuale tutto al femminile e quindi la mia scrittura giornaliera è dedicata a questo subito dopo l'aula o la consulenza o subito dopo aver letto o elaborato concetti in linea con gli argomenti portanti del manuale.

Ah, nei ritagli cerco di portare avanti una mia personale indagine sul mondo della scrittura. E questa è un'attività programmata in agenda o molto più spesso, come sopra, è ispirata dalle notizie del momento sul tema della scrittura.

Visto che già in passato ho dimostrato di saper scrivere e pubblicare più libri alla volta, il mio metodo lo do per buono. Puoi verificare o sbirciare quanto sia vero quello che dico, visitando la pagina dei miei libri. Vedrai infatti che alcuni libri sono stati pubblicati nello stesso anno. Poi, sia chiaro, ad un certo punto smetto di scrivere e inizio a promuoverli anche un po' questi libri!

Se ti piace questo metodo basato sulla creatività canalizzata e vuoi saperne di più, o anche solo se hai voglia di raccontarmi del tuo progetto di scrittura... scrivimi.

PS. Hai già avuto modo di leggere il mio nuovo romanzo "Consigli spassionati di una muffa evoluta"? Puoi trovarlo qui.

Se invece ti interessa di più il libro de "Lo scrittore mago"? Ovvero la guida pratica al processo alchemico per trovare la tua vera voce creativa. Lo trovi qui.

Loretta Sebastianelli

Mentore e Writer Coach

Autrice di 15 libri, tra cui Lo scrittore Mago e la Scrittura Evolutiva.

Mi occupo da più di dieci anni di formazione e mentoring.

Ho ideato e sperimentato decine di corsi di scrittura: creativa, motivazionale, introspettiva ed evolutiva.

Attraverso corsi di formazione e servizi di scrittura professionale aiuto scrittori, poeti e liberi professionisti a progettare e scrivere il proprio miglior libro. Aiuto inoltre, tutte le persone che vogliono utilizzare la scrittura come maggiore strumento di conoscenza per accrescere il proprio cammino evolutivo. 

Pubblico regolarmente dal 2006: narrativa, poesia, manualistica e libri per bambini.